Corriallagarbatella.it non è più disponibile qui. Si prega di visitare rionegarbatella.it invece.

Garbatella, 100 anni e non sentirli

Nel 2020 il quartiere romano della Garbatella ha compiuto 100 anni dalla propria fondazione: moltissimi, certo, ma niente di paragonabile alla storia millenaria di luoghi come Trastevere, il Ghetto o Parione.

Eppure, come il vicino Testaccio, Garbatella può tenere la testa alta senza timore di sfigurare accanto ai rioni del centro storico della Città Eterna.

Di cosa parliamo su questo sito

Questo sito raccoglie le unicità di questa zona, e insieme è una lettera d'amore a un territorio che più di altri ha mantenuto una sua autenticità schietta e ruvida, lontano dai cliché turistici, con un fortissimo spirito di coesione sociale che lo rende attraente per chi a Roma va ancora cercando emozioni, scorci e personaggi veri.

Quello che la Garbatella ci ha insegnato

Non si avranno problemi a trovare la Roma di una volta a Garbatella, e questo è grazie al modo in cui il quartiere è nato: pianificato su carta, certo, e mai pienamente materializzatosi (se ci seguirete, parleremo di questo fallimento in uno dei nostri approfondimenti sulla costruzione del paese).

Eppure, in questi tentativi di dotare Roma di un quartiere modello moderno e dedicato ai lavoratori, sta un sogno mai più immaginato da alcun amministratore. La Garbatella è stata, come Città Giardino o - per certi versi - la Piccola Londra del Quartiere Flaminio, un momento magico dove interessi commerciali di costruttori incontravano la visione politica.

Oggi il massimo che si riesce a pensare sono le iniziative di co-housing o di co-working, quasi sempre private: a Garbatella queste esistevano già cent'anni fa!

Per questo abbiamo deciso di dedicare spazio a questo esperimento modernissimo e ai suoi passi falsi... Ma anche alle lezioni che continua a tramandarci.